LE TERAPIE

Presso il nostro studio vengono eseguite prestazioni odontoiatriche in totale sicurezza avendo come obiettivo il sorriso di tutti i nostri pazienti

OCCLUSIONE E POSTURA

Per occlusione si intende il modo in cui le due arcate dentarie superiore e inferiore vengono a contatto quando si chiude la bocca. Naturalmente noi non facciamo solo movimenti di apertura o di chiusura, ma oltre a questi eseguiamo tantissimi movimenti involontari durante la normale funzione masticatoria, soprattutto durante il sonno più profondo.

Tutti i movimenti di apertura e chiusura della bocca sono governati dai muscoli (in particolare entrano in gioco il massetere e i temporali), la cui attività è influenzata moltissimo dalla forma e dalla posizione dei denti. In condizioni normali l'attività muscolare è corretta e il paziente non avverte alcuna sintomatologia. Capita, però, abbastanza di frequente che i pazienti vengono alla nostra osservazione lamentando una difficoltosa apertura della bocca o un senso di tensione o dolore a livello delle articolazioni temporo mandibolari (dove la mandibola si articola con il cranio).

A COSA SONO DOVUTI I SINTOMI

Nella stragrande maggioranza dei casi questa sintomatologia dolorosa è da imputare ad un “inciampo” dei denti tra loro quando facciamo con la mandibola dei movimenti di lateralità (cioè quando scivoliamo con il mento a destra e a sinistra facendo toccare i denti superiori e inferiori in modo anomalo provocando un risentimento muscolare).

Talvolta si arriva al dolore vero e proprio oppure al classico mal di testa che insorge soprattutto al mattino e che interessa la zona delle tempie e poi si può estendere alla zona cervicale.

Generalmente questi pazienti vengono alla nostra osservazione dopo avere girovagato tra vari specialisti (otorini, oculisti, specialisti della cefalea) senza però avere risolto il loro problema.

Noi in studio curiamo queste patologie prima di tutto facendo una Elettromiografia. In cosa consiste?

Si posizionano dei sensori a livello delle guance e a livello delle tempie e mediante un collegamento ad un computer si valuta l’attività muscolare. Come si curano tali disturbi?

Innanzitutto la prima cosa che eseguiamo in studio è una equilibratura occlusale che consiste nel togliere tutti quei punti dove inciampano i denti facendo dei microscopici ritocchi in modo da permettere ai denti stessi di scivolare meglio tra loro nei movimenti di lateralità (a destra e a sinistra), di protrusione (quando il mento viene in avanti) oppure in centrica (quando cioè stringiamo i denti).

Tante volte questa procedura, che si chiama Molaggio Selettivo, è sufficiente e i pazienti recuperano velocemente una funzione normale con la scomparsa di gran parte della sintomatologia dolorosa

Un ausilio a questa terapia è la realizzazione di un Bite notturno, una specie di mascherina in resina trasparente che tiene separati i denti superiori da quelli inferiori e che viene portata soprattutto di notte.

Fissa il consulto online o la visita in studio

RICHIEDI ORA